Accedi

Accedi

scooter per disabili byco
giochi bambini disabili
KIVI TOUR
disabili carrozzine elettroniche

COME OTTENERE L'ABILITAZIONE ALL'INSEGNAMENTO DI SOSTEGNO

Buonasera,
mi chiamo M., vivo a Pesaro e ho 27 anni.
Sono laureata in Scienze Motorie, laurea Triennale da Dicembre 2008. Lavoro presso la Cooperativa Sociale Labirinto dal 2009 occupandomi di Assistenza Scolastica presso il Liceo Artistico di Pesaro.
Durante questa mia esperienza, che tutt'ora persiste, ho maturato sempre di più la convinzione che questo è quello che voglio fare nella mia vita. La mia passione in questo lavoro mi porta però a pensare che, diventando professoressa di sostegno, potrei fare forse qualcosa di più concreto in questo settore, visto che il ruolo di educatrice spesso non viene considerato come invece dovrebbe.
Quindi volevo gentilmente sapere come potrei prendere l'abilitazione, dal momento che in questi ultimi 2 anni si capisce ben poco in merito. So già che la mia laurea triennale non è a sufficienza, ma pochi giorni fa ho letto un articolo in cui si diceva che in un futuro molto prossimo ci sarà una specialistica indirizzata alla didattica, evitando quindi i 2 anni di SSIS perche inclusi in questa nuova specialistica. E' una notizia attendibile??
Aspetto sue notizie. Nell'attesa le porgo i miei più cordiali saluti.
M.

La risposta dell'esperta scuola

Il 10 settembre 2010 il MIUR ha presentato uno schema di decreto per definire i requisiti e le modalità della formazione iniziale dei docenti, cioè il percorso di studi che un insegnante deve affrontare per  accedere al reclutamento. Le novità sostanziali sono molte e una in particolare riguarda proprio gli insegnanti di sostegno:
* le competenze didattiche atte a favorire l'integrazione scolastica devono essere patrimonio di tutti i docenti, cioè sia del ciclo primario che di quello secondario;
* per l'accesso all'insegnamento nella scuola dell'infanzia e nella  primaria  sarà necessario conseguire la laurea magistrale quinquennale comprensiva di tirocinio svolto presso scuole accreditate  e con l'assegnazione di un docente tutor;
* per l'accesso all'insegnamento nel ciclo secondario di primo e di secondo grado sarà richiesta la laurea magistrale biennale più l'anno di tirocinio svolto presso scuole accreditate  e con l'assegnazione di un docente tutor;
* l'accesso all'università è a numero programmato e quindi regolata da  prove di accesso;
* l'articolo 13 del decreto indica il percorso formativo per la specializzazione sul sostegno che sarà gestito dalle università e dovrà avere prevedere l'acquisizione di un minimo di 60 crediti formativi, comprendere almeno 300 ore di tirocinio pari a 12 crediti formativi universitari e articolarsi distintamente per la scuola dell'infanzia, primaria, secondaria di primo grado e secondo grado.

Le nuove regole di accesso alla professione docente sono da completare con l'emanazione del decreto sul reclutamento. In ogni caso, lo schema di decreto deve essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Pertanto, le suggerisco di tenersi costantemente aggiornata su internet, consultando i siti dei sindacati della scuola, il sito www.edscuola.it  o altri  che comunque trattano la materia consultabili dai motori di ricerca.

Ada Maurizio
dirigente scolastico
prodotti per disabili
olmedo allestimenti auto per i disabili
tecnodrive allestimenti trasporto disabili

Entra nella Community

             

Forum

DISABILI O PORTATORI DI DISABILITA'?

disegno che lega le lettere dal cervello alla bocca Anche la nostra bella lingua italiana, come tutte le belle lingue, presenta i suoi difetti, le sue zona d'ombra, le sue cattive interpretazioni: mi spiego.
Se io dico che una persona è: disubbidiente, disoccupata, disattenta, voglio indicare che è rispettivamente "priva" di obbedienza, occupazioone, attenzione.Di conseguenza, se mi si definisce "disabile", si dice che io sono "privo di abilità": ma io non ci sto a che mi si definisca in questo modo.... Continua sul FORUM