Accedi

Accedi

scooter per disabili byco
giochi bambini disabili
wc disabili
disabili carrozzine elettroniche

COME RICHIEDERE L'INDENNITA' D'ACCOMPAGNAMENTO

buongiorno sono il babbo di un ragazzino disabile dalla nascita al 100% non in grado di camminare e parlare privo di qualunque autonomia e titolare di indennita' di accompagnamento. Ora avvicinandosi mio figlio I. alla maggiore eta' chiedo gentilmente cosa devo fare per continuare a percepire l'indennita' di accompagnamento/pensione di invalidita' e se dobbiamo
rivolgerci ad un legale per nominare un tutore o amministratore di sostegno per evitare problemi nella quotidianita' vedi riscossione di eventuali assegni di invalidita' intestati a mio figlio grazie per l'attenzione
G.


La risposta di mamma Marina

Carissimo G.
è necessario che lei inizi la pratica per la nomina dell'Amministratore di Sostegno o del Tutore, sarà il Giudice a  decidere quale delle due figure è più confacente alle condizioni di suo figlio, deve rivolgersi ora che è ancora minorenne al Tribunale dei Minori della sua zona chiedendo quale sia la prassi da seguire, se aspetterà il compimento della maggiore età sarà un pochino più complesso. Non è necessario l'intervento di un legale se non richiesto espressamente dal Tribunale stesso.

Il Giudice nominerà l'Amministratore o il Tutore che potrà anche essere un genitore, e che potrà ritirare l'indennità e la pensione con i termini stabiliti dal Giudice stesso.

Suo figlio dovrà essere sottoposto nuovamente a visita per valutare quando sarà maggiorenne se persistono le condizioni per continuare a percepire l'indennità e avere inoltre la pensione, normalmente  va presentata nuova domanda all'INPS di appartenenza dopo il compimento della maggiore età , ma visto che a quanto sento non è prassi comune su tutto il territorio nazionale, le consiglio di rivolgersi direttamente di persona all'INPS per chiedere come comportarsi.

Cordialmente,
Marina
Doblò allestito focaccia
olmedo allestimenti auto per i disabili
acceleratore al volante ghost

Entra nella Community

             

Forum

AGGRAVAMENTO DISABILITA' E VISITA MEDICA LAVORO

omino con foglio sottobraccio Dopo un mio aggravamento il datore di lavoro sta chiedendo la visita all'Asl. Se mi dovessero ritenere non idoneo, la legge 68 viene applicata? Ovvero, mi troveranno veramente altro posto di lavoro anche in altra azienda (visto che il mio datore esclude di assegnarmi ad altro) senza rimettermi in graduatoria... continua