Accedi

Accedi

scooter per disabili byco
giochi bambini disabili
KIVI TOUR
disabili carrozzine elettroniche

LEGGE 13-89

Buonasera Sig.ra Marina,
mi chiamo L.M., sono un disabile al 100% recentemente ho acquistato un alloggio nuovo.
Su indicazione della terapista occupazionale della clinica dove mi reco per la riabilitazione (un centro don Gnocchi in Torino) ho avuto alcune indicazioni su come allestire il bagno (doccia a filo pavimento, maniglioni e doccette, lavabo ergonomico).
Ho quindi presentato al comune di residenza i documenti per fruire dei contributi previsti dalla legge 13/89.
Mi può illuminare sulla procedura della stessa?
Quali sono i tempi necessari per poter dare il via ai lavori per poi trasferirmi nella nuova abitazione?
La ringrazio tantissimo per la sua collaborazione ed attenzione.
Cordialmente.
L.M.


La risposta di MammaMarina

Gentilissimo signor M.
in Piemonte è necessario presentare domanda per i contributi per le barriere architettoniche entro il 1 di Marzo di ogni anno per rientrare in quelle prese in considerazione per l’anno in corso, dopo tale data è sempre possibile presentare domanda, ma le domande saranno prese in considerazione dall’anno successivo.

Dopo aver presentato domanda è necessario aspettare la conferma di essere stati inseriti in graduatoria per poter iniziare i lavori, e dopo aver effettuato il pagamento presentando la fattura otterrà il contributo previsto dalla legge nazionale.
Tempo burocratico minimo previsto dal momento della presentazione della domanda 2 anni.

Le ricordo che può accedere anche al rimborso del 36% e dal rimborso del 19%

Cordiali saluti.
Marina

prodotti per disabili
letto rotante per disabili
Expo disABILITA'

Entra nella Community

             

Forum

DISABILI O PORTATORI DI DISABILITA'?

disegno che lega le lettere dal cervello alla bocca Anche la nostra bella lingua italiana, come tutte le belle lingue, presenta i suoi difetti, le sue zona d'ombra, le sue cattive interpretazioni: mi spiego.
Se io dico che una persona è: disubbidiente, disoccupata, disattenta, voglio indicare che è rispettivamente "priva" di obbedienza, occupazioone, attenzione.Di conseguenza, se mi si definisce "disabile", si dice che io sono "privo di abilità": ma io non ci sto a che mi si definisca in questo modo.... Continua sul FORUM